Protocollo d’intesa tra l’I.C. Pertini e gli Arcieri Club Napoli

24/11/2015


Il tiro con l'arco entra nelle scuole anche a Napoli. Firmato il protocollo d’intesa tra l’I.C. Pertini e gli Arcieri Club Napoli.


Interessante iniziativa a Scampia. Al termine del primo Corso di tiro con l’arco per docenti di educazione fisica della provincia di Napoli, promosso dalla FITARCO con il MIUR e conclusosi recentemente, il Delegato provinciale Domenico Paonessa ha informato le ASD del territorio in merito a quali scuole avessero consentito a loro docenti di partecipare al corso in questione.
Questa informativa ha permesso alle ASD interessate di candidarsi per affiancare i docenti in attività scolastiche di tiro con l’arco nelle scuole più vicine alle loro sedi operative.
Il giovane e motivato Presidente dell’ASD Arcieri Club Napoli, Francesco Carrasco, fin dal suo insediamento fortemente impegnato sul fronte della promozione del tiro con l’arco nel quartiere di Scampia, anche in questa occasione si è immediatamente attivato per contattare l’I.C. Pertini per proporsi di affiancare la Docente di educazione fisica, Prof.ssa Anna Maria Della Monica, che ha proficuamente partecipato al corso succitato, per iniziare a praticare il tiro con l’arco nella scuola.
Con la sensibile ed accorta Dirigente Scolastica Prof.ssa Filomena Sciubba, il Presidente Carrasco ha sottoscritto un interessante protocollo d’intesa contenente un progetto di tiro con l’arco nel quale in premessa si evidenzia innanzitutto la criticità del territorio di Scampia, considerato da sempre, a livello nazionale, un territorio degradato ed “a rischio” e, quindi, la conseguente necessità di investire energie (quantificabili principalmente in risorse umane e tempo) per proporre soprattutto ai giovani modelli educativi che favoriscano l’inclusione sociale.

A tal proposito nel progetto, è interessante sottolineare come nella premessa, i partners firmatari del protocollo d’intesa, abbiano avuto l’esigenza di esplicitare l’esigenza di “inventarsi tutti i giorni nuovi stimoli per alunni purtroppo sempre più disinteressati, svogliati, con tempi di attenzione e concentrazione minimi” e del come in un contesto di degrado “la scuola rappresenta uno dei pochi ambienti protetti per confrontarsi, socializzare ed integrarsi”.
Offrire l’opportunità agli studenti di permanere a scuola nelle ore pomeridiane potrà apparire a chi risiede in regioni ove ciò è normalità un qualcosa di scontato ma diventa, invece, da sottolineare positivamente in contesti ove il tempo prolungato e la proposta di attività extracurriculari non è di ordinaria amministrazione.
Ecco perché i motivati partner di questa iniziativa sottolineano il loro impegno ad offrire il loro tempo (“nessun costo per la scuola”) per promuovere il tiro con l’arco  all’I.C. Pertini per trasmettere la voglia ai ragazzi di essere vicini alla scuola e di sentirsene parte integrante come luogo di loro appartenenza e non come “altro da sé”, veicolando questa idea attraverso la “trasmissione di valori trasversali che lo sport insegna”.
Valore aggiunto di estrema importanza in questo progetto è l’aver previsto nel gruppo che inizierà l’esperienza del tiro con l’arco “l’inclusione di alunni con bisogni speciali, al fine di migliorarne la capacità, i tempi di attenzione e di concentrazione, un rilassamento psichico, l’autocontrollo, la socializzazione, il rispetto delle regole e dei compagni, nonché  la gestione corretta degli spazi e degli attrezzi.”
Ed ancora, con vivo piacere, è possibile leggere che la nostra amata disciplina è descritta nel seguente modo: “Il tiro con l’arco è integrazione, rispetto e lealtà, sicurezza e attenzione verso l’ambiente, concentrazione, precisione, spirito agonistico e disciplina. Uno sport corretto, sano, che educa a vivere da campione nella vita e nello sport”.

Nel progetto che inizierà a giorni, saranno inseriti, per due volte a settimana con incontri di due ore, quindici studenti delle prime classi della scuola media in modo da poter essere seguiti per tutto il triennio.
Gli indicatori di risultato che sono stati individuati sono i seguenti:
• Numero di allievi che aderiscono all’iniziativa;
• Numero di allievi che completano il percorso nell’anno scolastico di riferimento;
• Richiesta di continuare l’esperienza negli anni successivi;
• Successi agonistici ottenuti in occasione di partecipazione a gare previste (Giochi Sportivi Studenteschi, Trofeo Pinocchio, Gare federali, ecc.).  
Tutto il materiale arcieristico sarà fornito, a titolo gratuito, dall’ASD Arcieri Club Napoli.
Oltre all’impegno diretto nel progetto del già citato Presidente Francesco Carrasco vi sarà l’altrettanto concreto impegno dell’Istruttore Federale di primo livello Giuseppe Sicuranza che seguirà gli studenti, coadiuvato dalla ex Campionessa del mondo Tiro di campagna 2014, junior femminile, arco nudo, Anna Carrasco.




Ultime Notizie
02/02/2017 Varie Esito Corso Istruttori
Torna indietro