Mondiali 2023: assegnati i titoli e i pass olimpici individuali

06/08/2023

Tipo: Nazionali


Conclusi i Mondiali di Berlino con le vittorie nel ricurvo di Marie Horachova (Cze) e Mete Gazoz (Tur). Ottengono il pass olimpico individuale nel femminile Repubblica Ceca, Giappone e USA. Nel maschile Brasile, Indonesia e Canada.


Terminato il Mondiale di Berlino con le sfide per i podi individuali che assegnavano anche tre pass olimpici individuali sia al maschile che al femminile. Se a ottenere le qualificazioni degli interi terzetti nella giornata di venerdì erano stati tra gli uomini Corea del Sud, Turchia e Giappone, con l'Italia rimasta prima delle escluse dopo il quarto posto al termine della sfida contro i nipponici, a prendersi i posti con le formazioni femminili erano state Germania (oro) e Messico (bronzo), mentre il secondo posto della Francia rimette in palio il pass a squadre femminile al torneo di qualificazione di Antalya del prossimo anno.  

In una giornata contraddistinta interamente dalla pioggia, che è andata aumentando nel pomeriggio, questa mattina si sono disputati i quarti di finale fino alle sfide per il podio femminile, al termine delle quali è arrivata una storica vittoria da parte della ceca Horachova che ha conquistato il primo titolo iridato nella storia del suo paese con tanto di pass olimpico, grazie alla vittoria in finale su Valencia (Mex) per 6-0. La messicana aveva già staccato il biglietto per la Francia venerdì con le compagne di squadra. A prendersi il bronzo e la qualificazione è la giapponese Noda che ha superato Kaufhold (Usa) 6-2. Ma è un quarto posto che vale comunque il viaggio a Parigi per la statunitense, grazie appunto al terzo posto di venerdì delle messicane.
Il dato statistico non scontato riguarda il fatto che era dai Mondiali di Torino 2011, quando vinse l'oro l'Italia, che la Sud Corea non raggiunge nemmeno un podio con le donne: un insuccesso per le asiatiche, campionesse olimpiche ininterrottamente da Seul '88 a Tokyo 2020. An San, Kang e Lim, sono infatti uscite tutte e tre ai quarti di finale, con l'aggravante di aver lasciato la loro nazione senza nemmeno un pass per le Olimpiadi.  

Nel maschile, dopo la vittoria con Nespoli agli ottavi, D'Almeida è riuscito a raggiungere il bronzo e la qualificazione superando nella finalina 6-4 l'indonesiano Pangestu, che resta ai piedi del podio ma può esultare per aver ottenuto la carta olimpica.La finalissima se la sono giocata invece l'olimpionico Gazoz e il canadese Peter: il turco, con l'argento a squadre di venerdì aveva già in tasca il volo per Parigi e come accadde allo Yumenoshima Park Archery Field di Tokyo contro Nespoli, non si è lasciato sfuggire con un 10 decisivo alla sua ultima freccia la possibilità di portarsi a casa anche il primo titolo iridato, chiudendo la sfida 6-4, lasciando al suo avversario argento e un bel sogno francese.  

´╗┐Il medagliere del mondiale, grazie alle prestazioni super nella divisione compound, conferma l'India sul gradino più alto con 3 ori e un bronzo, seguita dalla Corea del Sud con due ori e un bronzo. Possono festeggiare anche Turchia, Polonia e i padroni di casa della Germania che hanno concluso la rassegna iridata con 1 oro e 1 argento. 



Collegamenti relativi alla notizia



Torna indietro